Cosa succede all’Ethereum dopo il 100%

30. Januar 2021 Von admin Aus

ETH scoppia contro Bitcoin – Cosa succede all’Ethereum dopo il 100% di guadagno a gennaio?

L’Etere, la crittovaluta nativa dell’Etereum, raggiunge picchi più alti man mano che lo slancio continua a rafforzarsi.

Il prezzo dell’Etere (ETH), la valuta nativa della rete a catena Bitcoin Trader di blocco dell’Etereum, ha raggiunto un nuovo massimo storico il 25 gennaio.

Allo stesso tempo, l’analisi tecnica mostra che la coppia ETH/BTC sta uscendo dalla sua tendenza al ribasso pluriennale, raggiungendo i livelli più alti da settembre 2019, il che dovrebbe essere una grande notizia per gli altcoin in generale.

I massimi più alti arrivano meno di una settimana dopo che ETH/USD ha finalmente superato il suo massimo storico, superando per la prima volta in tre anni i 1.400 dollari.

Il sentimento della comunità è estremamente positivo

Il sentimento intorno all’Ethereum è diventato significativamente positivo e il ETH è riuscito a battere il suo precedente prezzo record fissato nel gennaio 2018.

Anthony Sassano, investitore di lunga data dell’Ethereum e responsabile del marketing di Set Protocol, ha dichiarato che il rally è rappresentativo del lavoro di base svolto dagli sviluppatori dell’ecosistema dell’Ethereum negli ultimi tre anni.

Durante tutto il ciclo dell’orso del 2019, l’ETH è stato il più colpito, tra le altre crittocittà a cappuccio grande. Ha costantemente sottoperformato contro BTC, lottando per guadagnare slancio al rialzo.

Ma il ritrovato slancio, dovuto alla crescente domanda di finanziamenti decentralizzati, ha permesso ai ETH di sovraperformare Bitcoin nel recente ciclo dei tori. Ha detto Sassano:

„Questo può essere difficile da credere, ma la ragione principale per la quale sono così sbalordito dal fatto che il prezzo dell’ETH sia salito di prezzo non è il profitto. E‘ il fatto che così tanti membri della comunità dell’Ethereum hanno passato 3 lunghi anni a costruire durante un brutale mercato di orsi. E ora il loro lavoro viene premiato“.

Anche i dati a catena mostrano una tendenza simile, insieme a numerosi altri indicatori che suggeriscono che il rally dei prezzi dei ETH potrebbe essere solo all’inizio.

Secondo i ricercatori di Santiment, ad esempio, l’attività di sviluppo dell’Ethereum ha seguito una traiettoria simile a quella del prezzo dei PF.

Questa tendenza dimostra che il rally dei PF in corso è guidato da forti fondamenti e da un’elevata attività di sviluppo, il che lo rende più sostenibile. I ricercatori hanno detto:

„Sia #Bitcoin che #Ethereum hanno fatto rispettive corse di dominio l’uno sull’altro qui a gennaio. Abbiamo appena notato che il tasso di attività di sviluppo di #Github di ogni progetto sta fluttuando a stretto contatto con il rispettivo prezzo di $BTC e $ETH“.

Cosa succede dopo?

Dopo il rally, gli analisti affermano che lo slancio dell’effetto rete di ETH e Ethereum dimostra che si tratta di un asset blue-chip nel mercato della crittovaluta.

Alex Saunders, un investitore di cryptocurrency, ha detto che „la maggior parte è d’accordo“ sulle qualità di Ethereum come asset blue-chip. Ha detto:

„2 anni fa $ETH è sceso del 90% in 9 mesi e ha raggiunto gli 80 dollari. La maggior parte di loro l’aveva cancellata. Eppure eccoci al nuovo ATH $1500, i suoi effetti di rete sono innegabili e la maggior parte è d’accordo che si tratta di blue chip. Lo adoro“.

Nel prossimo futuro ci sono due scenari per i PF. Il prezzo dei ETH potrebbe riprendersi dopo la quotazione dei futures dell’ECM a febbraio, a causa dei grandi afflussi di capitale istituzionale.

D’altra parte, i PF potrebbero anche vedere un ritiro dopo aver rotto il suo massimo storico, man mano che lo slancio della coppia ETH/BTC si raffredda. Per esempio, la coppia si è ritirata il 21 gennaio poco dopo che Ether ha rotto il suo massimo storico contro il dollaro statunitense.

C’è da dire che l’indice di dominanza Bitcoin inizia a rimbalzare dopo una stagione altcoin di due mesi, che potrebbe portare ETH a vedere una fase di consolidamento a breve termine.